Welcome to Eoliani nel Mondo Community

In questa community vogliamo riunire e far conoscere tutti coloro che sono emigrati in terre lontane e anche chi è originario delle Eolie ed è nato  lontano dalle isole.

Fai conoscere le tue origini, chi sei, dove sei nato, dove vivi, chi sono i tuoi parenti.

Racconta la storia della tua famiglia, puoi comunicare con altri componenti della comunità, in gruppo o in privato con chi vuoi.

Iscriviti e fai subito parte della comunità degli eoliani sparsi nel mondo.

 

Si festeggiata Santa Barbara con ospite il presidente Nino Cumi”

di Marcello D’Amico

FESTA DI SANTA BARBARA DELL’ASSOCIAZIONE NAZIONALE MARINAI D’ITALIA GRUPPO M.O. BORSINI-AUSTRALIA.

OSPITE DELLA CELEBRAZIONE Il PRESIDENTE DEL GRUPPO MARINAI “PUGLIESI” NINO CUMI.

Domenica 8 dicembre scorso, l’Associazione Nazionale Marinai d’Italia Gruppo Medaglia d’Oro Costantino Borsini-Australia- ha solennemente festeggiato la Festa di Santa Barbara, patrona della Marina Militare Italiana. La giornata ha iniziato con la celebrazione della Santa Messa nella Chiesa di Santa Margherita in Brunswick. Poi si e’ proseguito alla sede sociale situata a Albert Street, East Brunswick, per il pranzo e la parte ufficiale, inclusa l’iscrizione per il tesseramento per l’anno 2020.

Il pranzo di tre portate, antipasto all’italiana, penne rigate al ragu’, pollo arrosto e contorni, panettone e “spicchitedda”, frutta donata dal cav. Pino Narduzzo OAM, caffe’ e bibite alcoliche e analcoliche, e’ stato preparato dalle patronesse del Gruppo e servito da alcuni membri del comitato e volontari.

Prima del pranzo, il presidente Bartolo Fonti, nato a Canneto, ha dato il benvenuto ai presenti, tra i quali il cav. Pino Narduzzo, OAM, l’artista Marcello D’Amico e signora Pauline, il cav Tonino Bentincontri del Comites, ed in particolare il presidente del Gruppo della Marina Militare Italiana “Pugliese” Nino Cumi. In conclusione, ha recitato a memoria la Preghiera del Marinaio scritta nel 1901 dal poeta Antonio Fogazzaro.

Il maestro Tony Villella ha quindi intonato alla fisarmonica gli inni nazionali italiani e australiani, seguito dal Silenzio. Infine, il presidente ha letto un messaggio della festa a Santa Barbara, giunto da Roma dal Presidente Associazione Nazionale Marina Militare Italiana Ammiraglio Paolo Pagnottella.

Durante la parte ufficiale del pomeriggio hanno fatto dei brevi interventi Nino Cumi, Marcello D’Amico ed il presidente Bartolo Fonti. Tutti e tre oratori si sono soffermati sul tema importante di una piu’ solida cooperazione fra le due associazioni che eventualmente potrebbe condurre ad una fusione fra le due entita’ di Marina Italiana di Melbourne. Naturalmente, questa sarebbe una logica soluzione, ma bisogna andare avanti con cautela e prudenza. Nel frattempo, si continuera’ a lavorare insieme con lo scopo principale di eventualmente avere una sola unita’ dell’Associazione Nazionale Marina Militare di Melbourne e del Victoria.

Ha allietato il pomeriggio musicale con il suo popolarissimo repertorio il maestro Tony Villella alla fisarmonica e alla tastiera.

La giornata si e’ conclusa con l’estrazione di una ricca lotteria. L’Associazione ringrazia tutti colori che hanno donato i premi, in particolare il cav. Pino Narduzzo, OAM.

Ha presentato la manifestazione con serieta’ e professionalita’ militare il vice presidente Marcello Reitano.

In conclusione si e’ brindato alla salute dei coniugi Bartolo e Lina Fonti per il loro 57 anniversaio di matrimonio. La giornata si e’ conclusa con l’estrazione di una ricca lotteria.

L’Associazione ringrazia tutti colori che hanno donato i premi, in particolare il cav. Pino Narduzzo, OAM.

Ringraziamenti particolari vanno al presidente Bartolo Fonti, al suo comitato ed in particolare alle patronesse che hanno preparato in loco lo squisito pranzo, ed i “giovani” camerieri.

78980976_10218637332638018_4235386955619106816_o.jpg

70537848_10218637329677944_2768467508762509312_o.jpg

Nelle foto, Marcello D’Amico con il quadro di Santa Barbara, dipinto nel 1973 dal pittore Rinaldo Della Riva con la sua collaborazione, durante l’intervento con alla sinistra i presidenti Nino Cumi e Bartolo Fonti e destra il vicepresidente Marcello Reitano e il Gruppo al gran completo

Da Sydney Giovanni Finocchiaro

di Giovanni Finocchiaro – @giovanni-finocchiaro

Carissimo Bartolino,

Il Sindaco di Canada Bay Angelo Tsirekas durante la festa di Natale ha ringraziato gli Eoliani per le attenzioni ricevute nell’ultimo suo viaggio alle Eolie.

Il Sindaco Tsirekas nel suo discorso ufficiale di chiusura ha menzionato ed elogiato Eligio Perna e la moglie Angela e Carmelo e Liviana D’Albora.

Salina, oggi e domani la Festa degli Eoliani nel mondo

Dalle Eolie, dai primi del novecento in poi, emigrarono migliaia e migliaia di abitanti che andarono a popolare Stati Uniti, Australia, e diversi paesi del continente europeo. Eoliani che in molti casi, vincendo pregiudizi e alcune forme di razzismo, riuscirono a integrarsi e ad affermarsi.

Alle Eolie, ogni anno, si celebrano quelle partenze, si raccontano storie, si rivivono quegli anni. Motore dell’organizzazione lo storico Marcello Saija direttore del museo dell’ emigrazione di Malfa. A promuovere gli eventi che si terranno sabato 7 settembre a palazzo Marchetti di Malfa e a Lingua domenica 8 settembre, oltre al museo eoliano dell’ emigrazione di Malfa anche i comuni di Santa Marina Salina e di Malfa.

Proprio a Salina, nelle scorse settimane, il presidente della Regione Nello Musumeci ha tenuto a battesimo la nascita delle rete siciliana dei musei dell’ emigrazione annunciando stanziamenti e un preciso percorso amministrativo.

Il via alla festa degli eoliani nel mondo sabato 7 settembre alle 18 al museo di Malfa e a palazzo Marchetti con i saluti delle istituzioni che anticiperanno la piece teatrale ” A Mereca” interpretata dagli Amattori di Nicosia in programma alle 21.

Sorgente: Salina, oggi e domani la Festa degli Eoliani nel mondo – Notiziario delle isole Eolie # Eolie news #GiuliaGrillo

Da Melbourne in linea Marcello D’Amico. “Festeggiato San Bartolomeo Patrono degli Eoliani nel mondo…”

di Marcello D’Amico

AL SANTUARIO DI SANT’ANTONIO IN HAWTHORN SOLENNI FESTEGGIAMENTI A SAN BARTOLOMEO ,PATRONO DEGLI EOLIANI DEL MONDOContinuando la sincera tradizione religiosa che dura a Melbourne da 92 anni, ed ininterrottamente dal 1946, numerosi fedeli eoliani di Melbourne hanno festeggiato con commovente solenne religiosita’ , in un clima primaverile, San Bartolomeo apostolo e martire, patrono delle Isole Eolie e di tutti gli eoliani nel mondo, domenica 25 agosto, al Santuario italiano dei padri cappuccini di Sant’Antonio in Hawthorn.Fino al 1939 a Melbourne la festa di San Bartolomeo veniva festeggiata nella chiesa di S. Ignazio a Richmond, a quel tempo centro degli eoliani di Melbourne. Dopo la sosta bellica, nel 1946 venne spostata alla Chiesa del Sacro Cuore a Carlton, conosciuta come San Giorgio, finche’ nel 1973 inizio’ un nuovo ciclo al Santuario di Sant’Antonio dove San Bartolomeo aveva gia’ da oltre dieci anni il suo altare e la sua nicchia.

Sorgente: Notizie Eolie Lipari Notiziario delle isole Eolie Bartolino Leone – Notiziario delle isole Eolie # Eolie news #GiuliaGrillo

LIPARI, EMOZIONI E COMMOZIONE NELLA PIAZZA DI MARINA CORTA PER IL 3° FESTIVAL DELL’EMIGRANTE.

Si sono esibiti Mattia Mollica, la band di Nicola Merlo con Pino Di Giovanni e Frank Taormina,  Giovanni Tiralongo con video musicale e saluto, Gianluca Veneroso, i poeti Italo Toni e Giovanni Saltalamacchia, Diana Ziino, Natalie Imbruglia con video musicale, Liza Lipari e la serata è stata caratterizzata da un documentario in bianco e nero sulla Emigrazione Eoliana, dai 3 fischi dal vivo della nave della Caronte&Tourist in transito da Milazzo e dallo sventolio finale dei fazzoletti bianchi dal palco da parte degli organizzatori.

Un ringraziamento particolare va a tutti gli artisti che si sono esibiti, al pubblico intervenuto in massa che è rimasto entusiasta della toccante manifestazione e allo squadrone del Notiziario che ha schierato:  il Cavalier Felice D’Ambra Direttore Artistico, Massimo Pagliaro Webmaster, Bartolino Costa Regista, Giovanni Mollica direttore tecnico, Nicola Merlo direttore musicale, Tiziana Russo, Federico Lo Schiavo, presentatori, Martina Costa, Sabrina Mirabito, veline, Mario Marturano paparazzo e alla dottoressa Sarah Tomasello, in veste di interprete.

Da Melbourne Marcello D’Amico

di Marcello D’Amico

AL SANTUARIO DI SANT’ANTONIO IN HAWTHORN SOLENNI FESTEGGIAMENTI A SAN LORENZO PATRONO DI MALFA (ISOLE EOLIE)

Nonostante il clima invernale con forte vento e pioggia, la comunita’ malfitana di Melbourne ha solennemente festeggiato il suo Santo Patrono San Lorenzo, Levita e Martire, domenica pomeriggio 11 agosto al Santuario di Sant’Antonio in Hawthorn, dove si venera la statua del santo. Malfa, circa 950 abitanti, e’ uno dei tre comuni dell’ Isola Salina, la perla verde dell’arcipelago eoliano. Negli ultimi 150 anni di storia migliaia di persone sono emigrate in Australia da questa piccola borgata, in particolare a Melbourne. Infatti, i primi emigranti malfitani risalgono, ufficialmente, al lontano 1855!

La devozione a San Lorenzo a Malfa risale al 17mo secolo quando un gruppo di marinai e pescatori dalla Campania, quasi sicuramente da Amalfi, portarano a Malfa una effigge lignea del giovane santo. La maestosa chiesa parrocchiale, che lo scorso 10 agosto ha festeggiato il 90mo anniversario della deposizione della prima pietra, e’ dedicata a questo martire del terzo secolo. Inizio’ cosi’ una tradizione che dura da quattro secoli, a Melbourne da 37 anni, quando un gruppo di malfitani, tra i quali Antonino Bonica, Lorenzo Cafarella, Neli Cincota, l’ attuale presidente Michele Palma, l’unico superstite di quel gruppo, il compianto cappellano padre Vincenzo D’Amico.

Il giovane don Vincenzino, l’ultimo sacerdote nato a Malfa, celebro’ la sua prima messa esattamente 71 anni orsono nella chiesa parrocchiale di S. Lorenzo. Questo gruppo di devoti fece venire dall’ Italia una statua del loro Santo Patrono.

Dopo una residenza di alcuni anni nella chiesa di S. Ambrogio in Brunswick, la statua oggi si venera al santuario di Sant’ Antonio in Hawthorn, la chiesa degli italiani a Melbourne Annualmente i malfitani di Melbourne e del Victoria si danno appuntamento la seconda domenica di agosto, quella piu’ vicina al 10, giorno della ricorrenza del martirio di San Lorenzo avvenuto a Roma nel lontano 258 su ordine dell’ imperatore Valeriano

La festa di quest’anno, svoltasi in un clima invernale, ha iniziato alle 2.00 pm con la recita del rosario di padre Giuliano Messina, poi proceduto con la processione della statua all’interno del santuario causa la pioggia, accompagnata dalle confraternite di S. Lorenzo, S. Bartolomeo, Madonna della Catena, Maria SS del Terzito, e S. Stefano, dal corpo bandistico delle Ferrovie dello Stato, e da tutti i fedeli presenti. A meta’ processione c’e’ stata una sosta e la banda ha eseguito un concerto di inni religiosi e di brani classici.

Dopo la processione padre Giuliano ha iniziato la celebrazione della Santa Messa Solenne cantata in italiano dal coro di Sant’Antonio. Durante il suo elequente panegirico il celebrante ha messso in evidenza gli eventi piu’ salienti della vita e del martirio del giovane diacono.

A fine messa la signora Josie Smith, figlia di malfitani, ha espresso parole di ringraziamento a padre Giuliano, alla corale Sant’ Antonio, a Marcello D’Amico, alle confraternite e a tutti i presenti che hanno partecipato con sincero fervore a questa manifestazione di fede che non diminuisce mai. I festeggiamenti si sono conclusi con uno squisito spuntino eoliano nel salone Padre Pio.

Da parte loro tutti i malfitani desiderano ringraziare gli organizzatori che si prodigano all’organizzazione della festa al loro Santo Patrono e Protettore.

Malfa, al Museo dell’Emigrazione  con il sindaco di Canada Bay

Il sindaco di Canada Bay, Sydney, Angelo Tsirekas, ha visitato oggi il museo eoliano dell’emigrazione di Salina con la guida del direttore, professor Marcello Saija. Il sindaco accompagnato dai coniugi Angela ed Eligio Perna che lo ospitano a Lipari e dalla dottoressa Heather Crichton (Sydney) si è soffermato in particolar modo sui padiglioni che illustrano le cause dell’emigrazione eoliana e naturalmente su quello dedicato alla storia delle comunità eoliane in Australia.

Il sindaco di Canada Bay ha commentato: “è straordinario trovare a tanti chilometri di distanza da Sydney una storia che ci tocca così da vicino. Questo museo merita tutta la nostra attenzione e personalmente farò di tutto per accrescere il suo patrimonio fotografico e documentario”.

Particolarmente emozionante il momento nel quale Angela Buttà ha scoperto nei pannelli la fotografia di suo nonno sulla soglia del fruit store ai primi del Novecento in Sydney: “mio nonno era un marittimo prima, imbarcato sui velieri che percorrevano la rotta australe. Ha disertato la nave quando a Ballarat hanno scoperto l’oro. Non ha trovato l’oro, ma è rimasto lo stesso in Australia e ha fatto il fruttivendolo”.

LE INTERVISTE DE “IL NOTIZIARIO”. Eolie, è sempre piu’ filo diretto con l’Australia. Rinnovato il gemellaggio tra i Comuni di Lipari e Canada Bay e a febbraio viaggio nell'”Ottava isola delle Eolie”. L’intervento

In occasione della visita a Lipari di una delegazione della Città di Canada Bay, Sidney, Australia e del Sindaco Angelo Tsirekas, presso la Sala del Consiglio Comunale, nel Palazzo Municipale, ha avuto luogo la cerimonia di celebrazione e riconferma del gemellaggio tra il Comune di Lipari e la Città di Canada Bay, già istituito nel 1997.

La città australiana conta una delle comunità eoliane più numerose e attive all’interno del proprio territorio che ha mantenuto un fiero e profondo legame con la terra d’origine; alcuni mesi fa, in occasione della presenza a Sidney del Consigliere Comunale Giuseppe Finocchiaro, la comunità e le istituzioni di Canada Bay hanno voluto salutarlo in un incontro formale presso la sede del Comune, rimarcando la reciproca amicizia e l’importante unione tra le due città.

Pertanto, è comune il desiderio di sviluppare una più intensa attività rivolta ad una crescita sociale e culturale di entrambe le comunità, in virtù di un rinnovato sodalizio e collaborazione orientata a stimolare nuovi e proficui scambi sociali e culturali, sostenendo e implementando i rapporti tra Italia e Australia.

Le interviste ai sindaci Giorgianni e Tsirekas e ai componenti della delegazione

Sorgente:

LE INTERVISTE DE “IL NOTIZIARIO”. Eolie, è sempre piu’ filo diretto con l’Australia. Rinnovato il gemellaggio tra i Comuni di Lipari e Canada Bay e a febbraio viaggio nell'”Ottava isola delle Eolie”. L’intervento