Da Melbourne scrive Marcello D’Amico

di Marcello D’Amico

Con gran piacere ho letto l’articolo sul nostro Notiziario sul costruttore piu’ veloce del mondo, al secolo, Sal (Salvatore) Cambria nato a Lami ed emigrato in Canada dove risiede a London, una citta’ di quasi 400 mila abitanti,nello stato di Ontario, vicino al Lago Huron, uno dei piu’ grandi del mondo.

Personalmente ben conosco la zona dove l’illustre eoliano e’ molto conosciuto per la sua alacrita’ lavorativa e soprattutto per la qualita’ del suo lavoro.

Forse qualcuno si ricordera’ che agli inizi del secolo ho visitato il Canada per ben tre volte per un totale di otto mesi. La mia base e’ sempre stata la capitale Ottawa dove ho insegnato disegno figurativo e pittura creativa all’ Accademia delle Belli Arti di Ottawa. Inoltre ho allestito tre mostre pittoriche personali e altrettanti di gruppo. A novembre del 2002 questa Accademia ha istituito una borsa dis tudi di disegno intitolata Marcello D’Amico Life Drawing Scholarship. Ho pure collaborato con l’emittente radio italo-canadese Chin Radio e ho partecipato al concerto musicale di Canada Day 2004 davanti a oltre 60 mila persone.

In tutto questo tempo sono stato ospite della signora Rona Shaffram e di suo marito Brian Tannanbaun, a quel tempo direttrice della Corte dei Conti del Canada. Rona, che ho conosciuto a Malfa al Signum, e’ stata l’artefice della mia avventura in Canada. Lei ha inoltre visitato l’Eolie nel 2001/2/3/4/6!!! Allego una foto con il nostro direttore Bartolino Leone. Rona aveva pure allacciato una grande amicizia con i miei tre moschettieri Gaetano Di Giovanni, Peppe Cirino e Fabio Curro’.

Nel 2005 sono stato in vacanza sulle sponde del lago Huron non tanto lontano dove vive Salvatore, prima a Sarnia e poi a circa 50 km a Nord di questa cittadina vicino Bayfield. Ho pure visitato per un giorno London ma, naturalmente, non ero al corrente dell’ esistenza del caro Salvatore . Sono stato pure ospite dell’Universita’ di London e del Festival Teatrale di Shakespeare a Stratford sul fiume Avon. E fu proprio li che ho assistito all’ultima performance del grande attore teatrale William Hutt nel ruolo di Prospero nella commedia La Tempesta. Hutt e’ forse stato il piu’ grande Prospero nella storia teatrale di Shakespeare. Sfortunatamente, il grande William mori’ due anni dopo.

Non so se e quando ritornero’ in Canada, ma se dovessi farlo sicuramente andro’ a visitare il famoso Sal Cambria, un altro emigrante eolino che si e’ distinto all’estero per il suo lavoro e contributo alla societa’.

Allego una foto davanti la statua del poeta Shakespeare ed una del lago Huron, scattata dalla casetta dove abitavo.

Un affettuoso abbraccio da Melbourne

LA BELLA STORIA. Da Pianoconte in linea Gennaro Biviano “Carramba che sorpresa tra le Eolie e l’America…”

di Gennaro Biviano

La ricchezza più grande che oggi possiamo lasciare ai nostri figli è la famiglia, quel legame che nessuno potrà mai spezzare.

Eppure siamo davvero sicuri di conoscerne tutti i componenti? La nostra famiglia è stata divisa per 100 lunghi anni da quando il fratello di mio nonno è emigrato dalla nostra Lipari. Da allora abbiamo sempre saputo dell esistenza di un ramo della nostra famiglia in America ma in una terra così grande non sarebbe bastato conoscere semplicemente il cognome. Sarebbe stato come cercare un ago in un pagliaio…

Così sono passati giorni, anni, fino a quando un giorno, una signora insieme ad amici bussano a casa mia con una foto dei miei genitori.
Quell’incontro che mai nessuno si sarebbe aspettato ha segnato per sempre la storia della nostra famiglia. Quella signora partita da così lontano che dopo incessanti ricerche e sfortunati incontri era riuscita a trovarci, era lì insieme a me a cercare di mettere insieme i pezzi di una parte della famiglia di cui conoscevamo poco o niente.

Da allora grazie ai nuovi mezzi di comunicazione di cui i nostri nonni erano sprovvisti, ci siamo sempre mantenuti in contatto e quest’anno il giorno del ringraziamento.

Siamo stati noi ad andare a trovare loro. A conoscere tutta la numerosa famiglia che ci aspettava e che avevamo il desiderio di conoscere ed è stata un emozione grandissima conoscerli tutti,.

In ognuno dei loro volti, dei loro sorrisi, delle loro espressioni. Noi increduli, riconoscevamo un pezzo della nostra famiglia. Siamo sicuri che i nostri nonni, i nostri padri sono felici di sapere finalmente tutta la famiglia riunita.

Grazie Costanza per averci trasmesso la tua voglia di conoscere fino in fondo le nostre radici. Noi faremo lo stesso con i nostri figli e non arrendiamoci mai perché il destino prima o poi ci ripagherà dell attesa.
Auguri a tutti di un sereno Natale a tutta la famiglia Cincotta, dai cugini Gennaro, Franco e famiglia

Da Melbourne in linea Marcello D’Amico

Da Melbourne in linea Marcello D’Amico

dami.jpg

di Marcello D’Amico

Ecco un breve commento sulla manifestazione del 4 novembre che ho seguito sul Notiziario. Un abbraccio

Con tanto orgoglio e nostalgia ho letto e visto il filmato dei festeggiamenti e il reportage del 100mo anniversario della fine della Grande Guerra e Commemorazione dei Caduti e combattenti del Primo Conflitto mondiale a Lipari il 4 novembre. Desidero esprimere i miei piu’ sinceri ringraziamenti a tutti coloro che hanno contribuito al successo di questa encomiabile manifestazione, in particolare il coordinatore e carissimo amico fraterno Peppe Cirino. Ho anche ammirato il succinto ma , direi, commovente intervento del sindaco Marco Giorgianni. Un grande grazie va a tutti i partecipanti e al pubblico che ha seguito la “Marcia” al municipio. E dulcis in fundo l’esecuzione dell’Inno di Mameli. E tutta Lipari era unita anche se per poche ore………..

Leggi tutto: Da Melbourne in linea Marcello D’Amico

Da Sydney Peter Tesoriero

 

di Peter Tesoriero

Ho letto le risposte dei numerosi sostenitori di Derek e Jehnny (scusatemi ma non conosco i loro cognomi). Da tutti gli indizi, sembra essere chiarissimo che si tratti di un abuso non solo delle leggi, ma anche dei diritti degli altri proprietari della vicinanza. Le difese sono basate sull’unico fatto (che non vorrei negare) che questi due signori sono persone simpaticissime, belle, perfino adorabili. Forse ricorderete un bellissimo film “Il processo di Frine” (1951), con una memorabile interpretazione di Vittorio De Sica, avvocato di Gina Lollobrigida imputata per aver ucciso la suocera. L’avvocato ammette che la sua cliente è chiaramente colpevole, ma poi, con una strepitosa arringa, fa assolvere la bellissima popolana solo perché dotata di una bellezza mozzafiato.

(Il film si trova anche su YouTube  https://www.youtube.com/watch?v=3rkxU9VZCiE

A tutti questi difensori vorrei porgere una domanda. Fate parte di una società dove ci sono regole e norme di legge? Siete nell’Italia del ventunesimo secolo o siete davanti all’Areopago di Atene intorno alla metà del IV secolo a.C.?

Se mi permette, Dottore, vorrei continuare in lingua inglese non solo perché non sono un Vladimir Nabokov, capace di scrivere ugualmente bene in due lingue, ma cosicché anche i miei numerosi parenti Australiani, Derek e Jeheny, John Kaisner, i loro amici, i loro sostenitori e i loro clienti che vengono dall’estero a visitare la loro “Villa Libertà”, potranno capire meglio le mie risposte dettagliate.

Our ancestors were among the original settlers who came to Panarea from Lipari. We trace our origins back as far as the siege of 1544 and beyond. No one should be heard to suggest that we should not have a voice when it comes to expressing an opinion about what is our legitimate patrimony.

di Peter Tesoriero to Bartolino Leone.pdf

Melbourne, all’eoliano Marcello D’Amico il premio per la promozione della Multicultura

00-Marcello-DAmico-e-Linda-Dessau-.jpg

di Ilaria Quattrone

A Marcello D’Amico, @marcello-damico, poliedrico artista di origini “eoliane”, è stato assegnato a Melbourne il premio per la promozione della “Multicultura”. La cerimonia di consegna dell’ambito trofeo, si è svolta nel salone del governatorato dello Stato di Victoria. Abbiamo approfittato di questo importante riconoscimento conferito a D’Amico, dal Governatore Linda Dessau, per intervistarlo e per condividere con lui la gioia di questo momento. Grande soddisfazione, per un premio meritato e inaspettato? Si inaspettato, questo premio per la promozione del Multiculturalismo (nel Victoria dove ci sono circa 200 etnie), mi rende soddisfatto e orgoglioso anche perché ho condiviso la mia gioia con mia moglie Pauline, mio figlio figlio John-Paul e tanti altri amici. Nella sua città lei è un punto di riferimento? Si a Melbourne la comunità siciliana, ed in particolare quella eoliana è forse la più numerosa, qui ci sono oltre 20 associazioni culturali. Io sono membro da 52 anni della più “vecchia” associazione italiana di Melbourne, la Società Isole Eolie, fondata il 2 agosto del 1925. Ho fatto parte del GDA e sono stato segretario, inoltre abbiamo una magnifica sede vicino al centro della città. Sono Coordinatore Generale Onorario da oltre 30 anni, della Federazione dei Circoli dei Pensionati Italiani del Victoria, con circa 1.500 soci. Infine sono stato per 20 anni membro del consiglio d’amministrazione della Multicultural Arts Victoria. Ora faccio parte del Circolo Emerito della medesima organizzazione.

Quale è il suo rapporto con il giornalismo? Ho collaborato negli anni per il Il Globo e La Fiamma, giornali italiani di Melbourne e di Sydney, per il Soccer Action, testata calcistica in lingua inglese, con il giornale Italo-Canadese di Ottawa Il Postino dal 2004 e in Italia adesso collaboro con il Notiziario delle Isole Eolie e sono anche uno dei fondatori della testata. Oltre ai giornali ci sono altre realtà mediatiche in lingua italiana nella sua città? A Melbourne ci sono due emittenti radio con programmi italiani, una privata ed una governativa. Rete Italia è privata e trasmette solo alcune ore in italiano, prima lo faceva 24 ore al giorno e fa parte del gruppo editoriale Il Globo e La Fiamma. La Special Broadcasting Commission trasmette in italiano solo un’ora al giorno. Quando ritornerà in Italia alle sue Isole Eolie? Sono alcuni anni che non vengo, spero di poterlo fare quest’anno. Gli amici mi aspettano e vogliono vedere i miei lavori. Se sarà possibile allestirò almeno quattro mostre d’arte personali. Lo sport è stato importante nella sua vita? Lo sport fa parte della mia vita, sono stato atleta, direttore tecnico, tecnico, amministratore, allenatore e giornalista naturalmente. Nella mia vita ho avuto il piacere di conoscere grandi atleti stranieri e italiani, come Pelé, Rossi, Tardelli, Gentile, Baresi, Maldini, Rivera, ma anche assi come la Vezzali, Fioravanti, Agostini, Benvenuti, Maspes, Gaiardoni e il mitico schermitore Edoardo Mangiarotti. Questi sono solo alcuni nomi e a Messina ho conosciuto anche Vincenzo Nibali.

Nella sua lunga carriera da artista ha anche recitato? Ho recitato per quasi 60 anni e lo faccio ancora. Ho esperienza teatrale come attore, regista, produttore, direttore di scena, scenografo. Ho pure esperienza di TV e Film. Lei è stato un imprenditore ed è uno poliedrico artista? Sì, sono stato un imprenditore ma ho smesso ancora giovane, per dedicarmi all’arte. Ho cominciato a lavorare con le modelle dal vivo a di 16 anni, nel lontanissimo 1956 e lo stesso anno ho vinto la mia prima borsa di studio all’Accademia delle Belle Arti Australiana di Melbourne. Successivamente ho vinto altri premi e borse di studio per la pittura, disegno e acquarello. Ho allestito mostre di gruppo e personali, circa un centinaio in tutto, in Australia, Italia, Stati Uniti e Canada. Lei ha insegnato anche all’estero? In Canada ho insegnato “nudo” alla Scuola d’Arte di Ottawa, nel 2002, nel 2004 e nel 2005. Nel 2003 è stata istituita la borsa di studio Marcello D’Amico per le eccellenze nel disegno. Con la musica ha avuto un felice rapporto? Sì, suono strumenti musicali da quando avevo 8 anni, ancora mi esibisco in chiesa con mia moglie Pauline. Anni fa abbiamo fondato il Gruppo Musicale Aeolian Players, lei è di quarta generazione eoliana. Il nonno materno emigrò da Malfa nel 1895!! Quante sono le onorificenze ricevute nella sua lunga carriera? Fra le onorificenze ricevute, e mi riferisco solamente a quelle di questo millennio, ricordo la Medaglia del Centenario della Fondazione del Commowealth d’Australia 2000, conferitami dalla Regina d’Inghilterra; nel 2009 dalla Commissione Multiculturale del Victoria, Onorificenza per Eccellenza nel Servizio al Multiculturalismo del Victoria – Arte; nel 2015 il Premio dallo Stato del Victoria per Eccellenza nei Servizi negli Affari Multiculturali; nel 2016 il Premio del 10 maggio dalla Città di Banyule. A dicembre del 2017 sono stato nominato, Cittadino Onorario della Città di Banyule”.(strettoweb.com)

Da San Gallo: Pietro Cappelli

537260_140384946117722_1387393647_n.jpg

di Pietro Cappelli

In onore a mio padre Peppino Cappelli, c’è un posto speciale nella mia fabbrica del panettone. Questo dipinto acquarello che e’ stato realizzato nel 1966. Mio padre lavorava in una fabbrica a Wil di riscaldamenti. Mi è stato regalato da un suo amico e raffigura il mio papà che salda. Era emigrato in Svizzera per dare un Futuro Migliore a noi figli. Ora ha un posto d’onore meritato nella mia fabbrica sopra la statua di bronzo di Dante e di fronte al simbolo di San Gallo. Grazie papà per quello che hai fatto per noi figli!

23031453_880330125456530_7843839842487073587_n.jpg

Lipari, il ‘panettone piu’ buono della Svizzera’ di Pietro Cappelli avrà anche il gusto del miele del dottor Gianni Iacolino

20645836_835922976563912_1709512473_n.jpg

di Pietro Cappelli @pietro-cappelli

Sono andato a trovare il dottore Gianni Iacolino che a Lipari, in località Monte, ha le api. Mi sono caricato di miele per portalo in Svizzera dove farò un “panettone con il Miele di Lipari” che darà un gusto speciale ai miei panettoni.
Come con gli agrumi di Pirrera

Da Melbourne in linea Marcello D’Amico

mdamicopiccola.jpg

di Marcello D’Amico

IL GRUPPO MARINA MILITARE ITALIANA MEDAGLIA D’ORO COSTANTINO BORSINI HA FESTEGGIAT0 IL 45mo ANNIVERSARIO DELLA FONDAZIONE.

22520248_10155296389044735_3865474362694005247_o.jpg

Il Gruppo Marina Militare Italiana Medaglia d’Oro Costantino Borsini di Melbourne ha festeggiato il 45mo aniversario della sua costituzione a Melbourne presso la Saletta Municipale in Albert Street, East Bruswick, con inizio alle ore 12.15 pm.
Il presidente Bartolo Fonti di Canneto ha dato il benvenuto ai presenti, tra i quali rappresentanti di altre Associazioni Militari e gli ospiti d’onore. Il maestro Tony Villella ha quindi eseguito alla fisarmonica gli inni nazionali italiani e australiani ed il silenzio. Quindi il presidente recitava a memoria la Preghiera del Marinaio……..

Leggi tutto: Da Melbourne in linea Marcello D’Amico